Orecchiette di grano arso con pomodorini e burrata / Burnt wheat orecchiette with cherry tomatoes and burrata

orecchiette0

Oggi vi regalo la ricetta di un piatto che adoro, colorato, profumato e saporitissimo: le orecchiette di grano arso con burrata e pomodorini. L’ho proposto recentemente a un amico milanese in trasferta a Conversano. Una toccata e fuga culminata con una cena a base di gnocco fritto, capocollo e orecchiette. Un bel mix appulo-emiliano, direi.

Le orecchiette di grano arso sono una variante povera delle orecchiette classiche. Un tempo, in Puglia, dopo la mietitura del grano, si era soliti bruciare le sterpaglie nei campi e i latifondisti concedevano ai contadini la possibilità di raccogliere i chicchi rimasti sui campi. Da qui il termine “arso”, bruciato, riferito al grano che una volta macinato fornisce una farina scura, adatta anche a pane e focacce.

Io ho utilizzato la burrata, ma potreste sostituirla con la stracciatella e, volendo, aggiungere la rucola. Piatto da servire rigorosamente fumante.

Ingredienti per 2 persone

160 gr di orecchiette di grano arso
una burrata fresca
20-25 pomodorini circa
sale
pepe bianco
olio EVO
1 spicchio d’aglio
basilico

Preparazione

Mettete sul fuoco una pentola con l’acqua. Portate a bollore e aggiungete il sale. Fate cuocere le orecchiette (se fresche richiederanno davvero pochi minuti ma ricordatevi di scolarle 2 minuti prima della cottura desiderata).
In una padella sul fuoco, scaldate olio e spicchio d’aglio.
Lavate i pomodorini e tagliateli in 4 parti. Quando l’aglio nella padella sarà dorato, toglietelo e aggiungete i pomodorini. Salate e pepate e lasciate cuocere una decina minuti rigirando con un mestolo di legno e aggiungendo un po’ di acqua di cottura delle orecchiette.
Scolate le orecchiette e versatele nella padella per ultimare la cottura, aggiungete le foglie di basilico. Fate saltare un minuto. Aggiungete la burrata sfilacciata e spegnete.
Servite il piatto rigorosamente fumante – la burrata si amalgamerà bene, sarà filante e finirà nella parte incava delle orecchiette… favolose! – con un bel giro d’olio extravergine pugliese.

****************

ENGLISH VERSION  

BURNT WHEAT ORECCHIETTE WITH CHERRY TOMATOES AND BURRATA

Servings: 2

160 grams of burnt wheat orecchiette
1 fresh burrata
20-25 cherry tomatoes
salt
white pepper
evo oil
1 garlic clove
basil

Procedure

Cook orecchiette in boiling salted water. If you are cooking fresh orecchiette it will be al dente in 4 minutes, therefore add fresh orecchiette to the broccoli after 8-10 minutes. Drain 2 minutes earlier.
Meanwhile, heat oil and garlic in a large pan. Wash the tomatoes and cut into 4 pieces. When the garlic is browned remove it and add the tomatoes. Add salt and pepper and cook for about ten minutes stirring with a wooden spoon and adding some orecchiette water.
Drain the orecchiette and pour into the pan. Finish cooking, add the basil leaves. Saute for a minute. Add the burrata cut into pieces and turn off.
Serve very hot with Apulian olive oil.

About pasta loves me

Giornalista professionista emiliana, fondatrice del sito PugliaMonAmour.it, laurea in lingue e master in Social Communication. Cresciuta a tortelli e gnocchi, impara a cucinare in Canada dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il Corriere Canadese. Amante e studiosa del barbecue, creatrice del food blog PastaLovesMe.com e delle Pizze Pioggia e Puglia Mon Amour inserite nel menu di una pizzeria di Cisternino, tra le più apprezzate, ama cucinare, raccontare, fotografare, organizzare eventi e... fare la pizza napoletana in casa. Fa parte dell'Associazione Le Donne del Vino Delegazione Puglia, è stata giudice in diversi concorsi enogastronomici e ha collaborato con il Cucchiaio d'Argento e I Love Italian Food. Conduce su Telenorba la trasmissione “I colori della nostra terra”, approfondimento settimanale sul territorio, turismo, agroalimentare ed enogastronomia.

3 comments

  1. Judith Branch

    Looks and sounds delicious! I will have to try to find that pasta here in Rhode Island.

  2. quanti sapori che mi mancano, orecchiette e burrata, peccato non averli qui…. in quanto a cibo credo che l’Italia non la batte nessuno

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: