Take a look at Obama cookies… Thank goodness we don’t have Berlusconi croissant!!

If you go to Ottawa, you have to stop at Moulin de Provence. That’s the name of this fantastic bakery that has become popular in February 2009 when Us president Barack Obama made a quick stop and bought some maple leaf cookies for his wife and daughters. Recently, when I was in Ottawa I went to this bakery that is in the heart of the beautiful Byward market. Let’s say it. Obama made their fortune! He bought three of these cookies and they instantly became best-sellers. In that period the bakery sold more than 2,000 cookies a day, somewhat more than the 200 or 250 cookies they used to sell each week! After Obama’s pit stop they changed their name from “maple leaf cookies” in “Obama cookies” and the bakery became one of the famous attractions of the capital. Their shape is a maple leaf with “Canada” written on them. 

With the exclamation “I love this Country!”, Obama warmed the hearts of every Canadian on that cold February afternoon. And these cookies definitely warmed mine!

Se andate a Ottawa dovete assolutamente fermarvi al Moulin de Provence. È il nome della panetteria-pasticceria che è diventata famosa dopo la visita a sorpresa nel febbraio del 2009 del presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Si era fermato per comprare tre biscotti allo sciroppo d’acero per la moglie e le figlie. Quando sono andata di recente a Ottawa ho visitato il Moulin de Provence che si trova nel cuore del bellissimo Byward market. Diciamolo. Obama ha fatto la loro fortuna. Ha comprato tre di queste biscotti e sono diventati immediatamente dei best-sellers. Per non parlare della pasticceria che in quel periodo ha venduto 2mila biscotti al giorno, rispetto ai 200-250 che vendeva prima in una settimana! Dopo la visita di Obama da banalissimi “biscotti allo sciroppo d’acero” sono diventati “i biscotti di Obama”. E la pasticceria è diventata una delle attrazioni della capitale. La forma ovviamente è quella della foglia di sciroppo d’acero con sopra la scritta “Canada”. Con l’esclamazione “Amo questo Paese”, Obama ha scaldato i cuori dei canadesi in quella fredda giornata d’inverno. E questi biscotti hanno decisamente scaldato il mio!

PHOTOS © Pasta loves me

About pasta loves me

Giornalista professionista emiliana, fondatrice del sito PugliaMonAmour.it, laurea in lingue e master in Social Communication. Cresciuta a tortelli e gnocchi, impara a cucinare in Canada dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il Corriere Canadese. Amante e studiosa del barbecue, creatrice del food blog PastaLovesMe.com e delle Pizze Pioggia e Puglia Mon Amour inserite nel menu di una pizzeria di Cisternino, tra le più apprezzate, ama cucinare, raccontare, fotografare, organizzare eventi e... fare la pizza napoletana in casa. Fa parte dell'Associazione Le Donne del Vino Delegazione Puglia, è stata giudice in diversi concorsi enogastronomici e ha collaborato con il Cucchiaio d'Argento e I Love Italian Food. Conduce su Telenorba la trasmissione “I colori della nostra terra”, approfondimento settimanale sul territorio, turismo, agroalimentare ed enogastronomia.

2 comments

  1. Pingback: Pasta loves me… and I do love her. « Pasta loves Me

  2. Pingback: Take a look at Obama cookies… Thank goodness we don’t have Berlusconi croissant!! « My Spanish Translator

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s