La “Pizza Pioggia” con…

pizzapioggia

Dunque. So fare orecchiette, gnocchi e sushi. E non solo. Ma che arrivassi ad inventarmi anche una pizza, e che venisse buona come quella cotta nel forno a legna, ecco, questo non l’avrei mai pensato.
Ho fatto qualche ricerca su internet. Il mix di ingredienti che ho utilizzato mi sembrava eccezionale ma un po’ scontato e mi aspettavo di trovare tante pizze così. E invece il nulla. Se per caso, però, dovesse già esistere sui menù delle pizzerie pugliesi o altrove, non me ne vogliano i pizzaioli e li invito a scrivermi. Che loro, poi, però, invitino me a mangiare la loro pizza.

Allora vi presento la pizza Pioggia alla Martinese: mozzarella, scamorza affumicata, capocollo di Martina Franca e rucola (optional).

Perché Pioggia? Perché è una pioggia di sapori pugliesi, fatta esclusivamente con ingredienti della zona.
Ma anche perché questi ingredienti provengono dal Caseificio Pioggia di Martina Franca, a cui l’ho voluta dedicare. Una sorta di ringraziamento per la disponibilità e gentilezza di Vincenzo, uno dei due titolari che io e il mio ragazzo abbiamo conosciuto durante una spedizione enogastronomica a Martina. La passione con cui fa questo lavoro non poteva passare inosservata sul mio blog.
Se volete sapere tutto sul caseificio, i loro prodotti e vedere come lavora lo staff cliccate qui.

Intanto eccovi un po’ di foto della pizza che avevamo promesso a Vincenzo. Solo un unico accorgimento: la prossima volta disporrò la scamorza affumicata a fettine larghe sottili e non a pezzetti.

Ricapitolando. Gli ingredienti: farina, salsa di pomodoro e origano rigorosamente pugliesi, sale, mozzarella, scamorza affumicata, capocollo, rucola (facoltativa).

Qui trovate la ricetta per fare la pizza al barbecue.  L’unica differenza nel procedimento (oltre al discorso legato alla temperatura) per quanto riguarda la cottura al barbecue rispetto a quella cotta nel forno sta nell’impasto. Nell’impasto della pizza cotta nel forno metto anche un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, in quello per la pizza al bbq no.

***UPDATE: ecco la pizza Pioggia nel menù della pizzeria Doppio Zero di Cisternino!!!

NB: sulla mia pizza Pioggia scatta il copyright…. quindi mi raccomando, non fate i furbetti!!!!!

*******************************

Well, I can make orecchiette, gnocchi and sushi. And not only that. But I even invented a special pizza, like the one cooked in the wooden oven. I couldn’t imagine any of it!! LOL
I did some research on the Internet. The mix of ingredients I used looked great but a bit obvious and I expected to find so many pizzas like mine online. But I found nothing. Just in case, though, it already exists on the menus of some pizzerias in Apulia or elsewhere, I invite those pizza makers to write me. And of course they have to invite me to eat their pizza. 😉

So I’d like to introduce you my new Pioggia Pizza. The topping is: mozzarella, smoked scamorza cheese, Capocollo of Martina Franca and arugola.

Why “Pioggia” (translation: ‘rain’)? Because it’s a rain of flavors from Puglia, this pizza is made exclusively with local ingredients.
But also because these ingredients come from Pioggia dairy factory in Martina Franca. I just wanted to thank them and Vincenzo, one of the two owners, for his kindness and welcome.
If you want to know everything about the dairy farm, their products and see how their staff works click here.

Meanwhile, here is a photogallery of the pizza I made last weekend.

Here is the recipe for homemade pizza on the bbq.

pizzapioggia

IMG_9385IMG_9390

IMG_9399

IMG_9426

IMG_9427

Tramonto sul mare (dal nostro terrazzo)

Sunset on the sea (view from our terrace)

IMG_9432

UPDATE del 10 agosto 2013

Visto il risultato clamorosamente buono della prima volta, ho voluto riprovare a fare la pizza Pioggia alla martinese con  mozzarella, scamorza e capocollo di Martina Franca. Ma questa volta ho aggiunto un ingrediente decisamente particolare: gli jalapeños, i piccantissimi peperoncini messicani, per dare un tocco etnico in ricordo dei miei sei anni canadesi. La combinazione di sapori è stata una gustosissima sorpresa. Tanto da alzarmi da tavola, rimettere subito le mani in pasta e prepararne un’altra uguale durante la cena!

 

I added some jalapeños to my pizza. It was so spicy and soooo good!!

IMG_9547

 

IMG_9555

IMG_9556

 

PLEASE NOTE: © Pasta loves me, (2011). Unauthorized use and/or duplication of this material without express and written permission from this blog’s author and/or owner is strictly prohibited. Excerpts and links may be used, provided that full and clear credit is given to Simona Giacobbi and SiGia’s Blog with appropriate and specific direction to the original. content.

About pasta loves me

Giornalista professionista, laurea in lingue e letterature straniere e un master in Social Communication. Piacentina d’origine, pugliese d’adozione dal 2012, cresciuta a tortelli e gnocco fritto, impara a cucinare in Canada, a Toronto, dove ha vissuto sei anni e dove ha lavorato per il quotidiano italiano Corriere Canadese. Oltreoceano scopre una diversità culinaria etnica senza confini. Da allora la sua vita cambia. Cucina e ristoranti diventano luoghi interscambiabili di idee, progetti, tradizioni e passioni. Ama assaporare, provare, gustare. E fare foto. Conduce su Telenorba e TgNorba24 la trasmissione “I colori della nostra terra”, un programma che parla di ruralità, agroalimentare ed eccellenze enogastronomiche della Puglia. Ha collaborato con I Love Italian Food e il Cucchiaio d’Argento ed è spesso chiamata a far parte di giurie di eventi a carattere enogastronomico e di concorsi legati al mondo della pizza. Recensisce pizzerie per guide cartacee e online. Nel 2011 crea Pasta Loves Me, un blog che parla di lei, di pasta, food e lifestyle. È fondatrice e responsabile di Puglia Mon Amour, un’avventura che vive con gli occhi curiosi di turista e l’entusiasmo di un’innamorata per una terra che regala ogni giorno emozioni, genuinità e solarità. Ha la pizza napoletana nel cuore e tutto quello che rende felice il suo palato. E vive con una certezza: la pizza non le spezzerà mai il cuore.

7 comments

  1. Pingback: Piovono scamorze… / Cloudy with a chance of… cheese | Pasta loves Me

  2. Pingback: Il mio segreto per fare la pizza al barbecue / The secret to make Italian pizza on the bbq | Pasta loves Me

  3. Chiara

    E’ prevista anche una variante piacentina con prodotti locali? 😉

  4. Pingback: Pizza alla Piacentina | Pasta ♥ Me La Simo in cucina

  5. Pingback: La Pizzeria Doppio Zero a Cisternino e la Pizza Pioggia

  6. Thankfulness to my father who shared with me regarding this
    website, this website is genuinely remarkable.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s